MARCUCCI (PD): "STRAVAGANTE SAREBBE NON FARE LE PRIMARIE"

Martedì, 15 Maggio 2012

renzimarcucci-282x300Firenze, 11 mag. - (Ansa) - "Il Pd e' nato con le primarie, cosi' ha scelto segretari e sindaci, nello stesso modo in autunno dovra' lanciare una grande campagna di partecipazione votando il suo candidato premier. Sarebbe stravagante il contrario, ovvero non fare le primarie". E' il commento del senatore del Pd Andrea Marcucci alla proposta di Matteo Renzi.

"Per contrastare la crisi di fiducia degli italiani, abbiamo uno straordinario strumento di coinvolgimento - prosegue il senatore- che andra' usato anche per la selezione dei candidati in Parlamento, come chiede in modo unanime il Pd della Toscana. D'altra parte si guarda giustamente alla Francia. Hollande e' diventato presidente, dopo aver superato primarie di partito, definite dalla stampa 'all'italiana', nell'ottobre scorso contro la segretaria del Psf Martine Aubry". Per Marcucci "e' fondamentale in questi mesi approvare le riforme istituzionali ed in modo particolare una nuova legge elettorale, per poi scegliere il candidato del Pd".