"In Toscana si cambia legge elettorale"

Giovedì, 04 Ottobre 2012

Firenze, 4 ott. - (Adnkronos) - "Da anni, e piu' recentemente la settimana scorsa, chiedo una nuova legge elettorale in Toscana. È quindi certamente una buona notizia la presentazione entro Natale di una proposta che elimina i listini bloccati. Sono anche d'accordo con il segretario Manciulli: primarie aperte e per tutti i livelli, dalla scelta del candidato premier a quella dei parlamentari e degli amministratori, devono essere il marchio di fabbrica del Partito Democratico". Così il senatore Andrea Marcucci (Pd) commenta le dichiarazioni rilasciate ad un quotidiano fiorentino da Vittorio Bugli, capogruppo democratico in Consiglio regionale e da Andrea Manciulli, segretario regionale del Pd.

"Le firme raccolte contro il 'Porcellum' devono essere uno stimolo a fare presto anche da noi ed eliminare così una cattiva legge- aggiunge il parlamentare- sono contento che il gruppo consiliare democratico avverta, come me, questa urgenza. Inoltre credo che Manciulli abbia ragione, il Pd e' nato con le primarie, che devono essere lo strumento principe per scegliere i nostri candidati. Solo con una competizione vera e a tutti livelli, riusciremo a rafforzare il Pd e a mettere in circolo le nostre migliori energie. Per quanto riguarda eventuali primarie di collegio per i parlamentari- conclude Marcucci- soprattutto se si ritornasse al 'Mattarellum', sara' indispensabile comunque garantire la partecipazione di candidati di partiti piu' piccoli della coalizione".