Senato

PASSO IN AVANTI SULLE CONCESSIONI DEMANIALI

 

viareggio2

Roma, 7 dicembre- "Un passo in avanti importante per rafforzare le caratteristiche del nostro turismo balneare e per tutelare le piccole imprese che operano in un settore strategico per la nostra economia".
E' il commento del senatore Andrea Marcucci (PD) all'approvazione da parte del Senato di un ordine del giorno presentato dalla collega Manuela Granaiola sulla revisione delle concessioni demaniali.
"Ora bisognerà lavorare a stretto contatto con le istituzioni europee a differenza di quanto fatto fino ad ora dal governo Berlusconi, perché l'Itaia è l'unico paese che ha servizi balneari- spiega il parlamentare- gestiti da imprese familiari fortemente legate alla storia e alla tradizione delle nostre coste. E' un tessuto economico, basti pensare alla Versilia, che garantisce competitività economica e qualità degli insediamenti"

CITTADELLA DI VIAREGGIO, PEGGIO DI COSÌ NON POTEVA ESSERE GESTITA

carnevaleLucca, 6 dicembre- "Peggio di così il Comune di Viareggio non poteva gestire la vendita della Cittadella. Dopo quasi un anno siamo praticamente di nuovo punto a capo. Ora il Comune condivida con il consiglio comunale tutti i nuovi passaggi e informi sull'esito della due diligence legale richiesta dalle banche".
E' il commento alla controversa vicenda del senatore Andrea Marcucci (PD) che sottolinea "Le minoranze, con il consigliere Andrea Palestini, avevano identificato con grande senso di responsabilità una via d'uscita, una gara europea per il finanziamento. La giunta invece si è ostinata ad andare avanti con una trattativa con BNL Paribas che non ha prodotto alcun risultato. All'improvvisazione ora deve seguire un percorso trasparente che eviti altri passi falsi". E aggiunge: "Già nell'aprile scorso insieme alla collega Manuela Granaiola in una interrogazione al ministro Tremonti avevamo ipotizzato profili di illegittimità nelle procedure per la cessione della Cittadella. Purtroppo si è perso tempo prezioso. Ora il Comune riconosca le sue responsabilità e garantisca un tempestivo cambio di rotta"

SALVARE POSTI DI LAVORO NEI SERVIZI MUSEALI

firenzeFirenze, 6 dicembre- "Il provvedimento sui servizi museali aggiuntivi ha numerose ambiguità che abbiamo denunciato in Parlamento. Ora il ministro Bondi garantisca la salvaguardia dei posti di lavoro nei musei fiorentini".
Lo chiede in una nota il senatore Andrea Marcucci, responsabile cultura del Pd della Toscana sullo sciopero indetto dai lavoratori dei musei statali di Firenze.
"Al danno di una riorganizzazione fatta male e che avvantaggerà solo le aziende più forti- ha spiegato il senatore- non si deve aggiungere la beffa della perdita di posti di lavoro. E' una questione che continueremo a seguire, anche per denunciare l'ennesimo caso di conflitto di interesse di Berlusconi. Tra gli editori che parteciperanno al bando ci sarà infatti anche la Mondadori Electa della famiglia del presidente del consiglio e che annovera nel suo cda il direttore generale dei beni culturali Mario Resca, ispiratore del provvedimento".

COPPIE DI FATTO, UGUALE TRATTAMENTO RISARCIMENTI VIAREGGIO

vianewsViareggio, 29 novembre- "Uguale trattamento di indennizzo per i parenti delle vittime di Viareggio. I conviventi di fatto devono avere lo stesso diritto al risarcimento, sancito dalla legge 106. E' il caso della signora Alessandra Biancalana, vedova di Antonio Farnocchia. Al commissario Enrico Rossi chiediamo di interpretare in questo modo la normativa, tenendo presente anche lo stato di necessità della signora".
Lo dichiarano in una nota, i senatori Andrea Marcucci, Manuela Granaiola (PD) e Massimo Baldini (PDL), in merito all'allarme lanciato dall'avvocato Elena Benedetti, legale di Alessandra Biancalana, che ha paventato una esclusione della sua assistita dai risarcimenti.
"La legge per Viareggio stabilisce i criteri di coloro che hanno diritto all'intervento dello Stato- scrivono i parlamentari- comprendendo anche i conviventi 'more uxorio'.

Leggi tutto...

POMPEI: SUBITO PIANO DI MONITORAGGIO

pompeiRoma, 30 novembre "Salvare Pompei è un imperativo. Il cedimento alla Domus del Moralista rende evidente che è necessario avviare subito un accurato piano di monitoraggio e tutela dell'area archeologica. Bondi non è stato in grado di farlo neppure dopo il cedimento della Casa dei Gladiatori. Pesa anche la responsabilità della Lega, che considera Pompei un ammasso di sassi".

Lo ha dichiarato in una nota il senatore Andrea Marcucci (PD), ex sottosegretario ai beni culturali ed attuale segretario della commissione cultura a Palazzo Madama, in merito al nuovo crollo negli scavi archeologici di Pompei.

Leggi tutto...