Senato

Imprese balneari massacrate dal Governo

bagnoViareggio, 25 febbraio- "Escludere le imprese balneari dall'applicazione della direttiva europea 'Bolkestein' e approvare una legge quadro che regoli il settore, a partire dalla salvaguardia degli investimenti fatti e dall'esigenza di rivedere i canoni." Sono le proposte del senatore Andrea Marcucci (Pd), che oggi ha partecipato ai lavori della commissione industria di Palazzo Madama, riunita a Viareggio per ascoltare i balneari."Il governo Berlusconi a parole doveva sostenere le imprese, nei fatti sta mandando al massacro le aziende del settore, che rappresentano una fetta importante dell'economia turistica del Paese, vitale poi per la Versilia. Fino ad oggi l'esecutivo non ha fatto nulla per impedire le aste del 2015- prosegue il parlamentare- per questo bisogna fare presto. Confido nella possibilità di costruire una maggioranza bipartisan che imponga al governo di intervenire nei confronti dell'Europa, escludendo (come già fatto per altre categorie) gli stabilimenti balneari dalla 'Bolkestein'. Comunque- precisa Marcucci- il Parlamento dovrà approvare una nuova legge, che superi le tante competenze ed incongruenze che regolano il settore.

Leggi tutto...

"MAZZATA FINALE ALLA CULTURA DELLA TOSCANA"

may(ANSA) - FIRENZE, 16 FEB - "Il fondo dello spettacolo nel 2011 perde rispetto all'anno precedente la cifra record di 135 milioni di euro, passando da 408 a 273 milioni di euro. E' davvero la mazzata finale alla cultura. I danni di questa scellerata decisione si rifletteranno sul Maggio Musicale Fiorentino come su tutte le principali istituzioni culturali della Toscana: teatri, musei, biblioteche, archivi, aree archeologiche, produzioni cinematografiche. Bisogna correre ai ripari: il Partito democratico chiamerà a raccolta operatori ed amministratori per adottare una strategia comune". Così il senatore Andrea Marcucci, responsabile cultura del Pd della Toscana, sull'approvazione oggi a Palazzo Madama del maxiemendamento sul mille proroghe che stabilisce il reintegro del fus per 15 milioni di euro, riservato alle sole Fondazioni liriche.

Leggi tutto...

"IL GOVERNO METTE LE MANI IN TASCA AGLI SPETTATORI"

cinemaRoma, 11 febbraio- "Doveva essere il governo che non aumentava le tasse. Sono finiti per inventarsi un balzello di 1 euro sul biglietto del cinema, che colpirà indistintamente gli spettatori dei multiplex e quelli dei cineforum".

Così il senatore Andrea Marcucci (PD), segretario della commissione cultura a Palazzo Madama, commenta l'approvazione dell'emendamento del governo che innalzerà di un euro dal prossimo luglio il costo del biglietto del cinema.

"Ci aspettavamo come più volte annunciato il reintegro del fondo unico dello spettacolo, il finanziamento a lungo termine degli incentivi fiscali per il cinema- prosegue il parlamentare- è arrivato un aumento di circa il 12% sul costo del biglietto, una tassa che pagheranno i cittadini e gli esercenti che subiranno un calo di presenze.

Leggi tutto...

"PROCESSO BREVE A VIAREGGIO SIGNIFICA NESSUN PROCESSO"

proRoma, 2 febbraio- “Il disegno di legge sul processo breve che il governo ripresenterà alla Camera, per Viareggio significa molto più semplicemente nessun processo per la strage ferroviaria del 29 giugno 2009. Nel testo del ministro Alfano è previsto, infatti, anche l’omicidio colposo plurimo, l’ipotesi di reato che la Procura di Lucca ha contestato a 38 indagati”.

Lo sostiene in una nota il senatore Andrea Marcucci (PD).

“Abbiamo già denunciato in passato l’assurdità di un provvedimento che sancirebbe, di fatto, l’impossibilità di avere giustizia per il disastro di Viareggio e per altri procedimenti analoghi. I termini di fase previsti dal disegno di legge sono insufficienti per svolgere tutte le attività processuali comprese tra la richiesta di rinvio a giudizio e la sentenza di primo grado.

Leggi tutto...

SOLIDARIETÀ AL SINDACO TOSI PER 'FATWA' DELLA LEGA

tosiROMA, 26 GENNAIO- "La colpa è gravissima. Il sindaco di Verona Tosi ha infatti osato invitare il Presidente della Repubblica per i festeggiamenti del 150° . Per questo il suo stesso partito emana una sorta di 'fatwa' per isolare il reo, definito dal segretario veneto, come tutti coloro che celebrano l'unità italiana, sic et simpliciter, un 'rompiballe' . Purtroppo non è uno scherzo ma solo l'ultima polemica che agita il partito di Bossi".
Così il senatore Andrea Marcucci (PD), già presidente del comitato nazionale per il bicentenario della nascita di Garibaldi, commenta le critiche ricevute dal primo cittadino scaligero per aver invitato il Capo dello Stato alle celebrazioni per il 150°.

Leggi tutto...